Aree di Intervento

CONTESTO
failure management

Gli operatori che offrono servizi che si basano su infrastrutture molto complesse devono fare i conti con possibili guasti e malfunzionamenti che potrebbero impattare la qualità del servizio. Allo scopo di mantenere un alto standard qualitativo, gli operatori si dotano di sistemi di monitoraggio che emettono "allarmi", ossia indicatori specifici della possibilità che qualche malfunzionamento possa essere in atto. Parallelamente, servizi di assistenza si rendono necessari per consentire ai clienti di manifestare eventuali interruzioni dell'erogazione del servizio.

Maggiore la complessità delle infrastrutture, più difficile diventa diagnosticare la causa di un'eventuale problematica. Infatti, allarmi e guasti possono non essere legati da semplici legami deterministici. A parità di disagi denunciati dal cliente spesso corrispondono diverse cause. Inoltre, anche ammettendo di aver individuato l'origine del problema, può risultare complesso decidere quale sia l'azione risolutiva e valutare la costi e benefici di un processo di assistenza.


PROBLEMA

Come abbiamo visto, i problemi di gestione dell'assistenza rivestono vari ambiti, che vanno dalla progettazione del sistema diagnostico, alla determinazione e valutazione dei processi e così via. In ogni caso, quello che interessa valutare è la quantificazione del rapporto tra causa ed effetto. Se scatta un allarme, quanto è probabile che il guasto sottostante sia di un determinato tipo? Se compio quest'azione, quanto è probabile che l'intervento sia risolutivo? Come posso progettare il processo in modo che mi indichi le migliori azioni al minor costo?


SOLUZIONE

In questi ambiti, le Reti Bayesiane e altri algoritmi di intelligenza artificiale hanno mostrato enormi benefici. Essi danno la possibilità di modellizzare sistemi molto complessi e di indicare le azioni che hanno la maggiore probabilità di successo. Possono indicare dinamicamente la procedura più vantaggiosa, incorporando tutte le informazioni e scavalcando la rigidità di sistemi basati su "alberi diagnostici". Indicano il guasto più probabile, permettendo un serio risparmio di tempo e risorse nel processo diagnostico.


PROGETTI

È preferibile prevedere anche senza certezza alcuna,
che non prevedere affatto
Henri Poincare

Questo sito web utilizza i cookie per capire come viene utilizzato il sito e per permettere l'accesso all'area riservata. I cookie non permettono di identificare l'utente. I cookie sono salvati sul tuo browser e sono utlizzati per personalizzare la tua esperienza sul nostro sito web. Continuando la navigazione sul nostro sito senza modificare le impostazioni, accetti il nostro utilizzo dei cookie. Comunque potrai modificare le tue impostazioni dei cookie in qualsiasi momento.